How Do You Want to Go ?

DA SOLI

Il viaggio con sé stessi è un viaggio dentro sé stessi. Concedersi di guardare il mondo solo con il proprio sguardo significa vederlo per come i nostri occhi lo desiderano, la nostra anima lo legge, il nostro bisogno lo interpreta. Itinerari vissuti in solitaria sono occasioni per sperimentare le proprie capacità personali, il proprio spirito di adattamento, l’empatia nell’incontro con l’altro. Ma anche opportunità per spogliarsi di abiti che stanno stretti, tornare a sentirsi liberi ed imparare a godere della propria compagnia.

IN COPPIA

Condividere. Confrontarsi. Imparare a comunicare le emozioni con linguaggi non convenzionali: uno sguardo, uno sfioramento, un respiro. Il viaggio è l’esperienza estrema in cui la coppia si fonde ma non si confonde, il singolo diventa doppio per riconoscersi più forte, completo, arricchito. Concedersi emozioni di viaggio capaci di toccare l’animo e di aprire la propria visione, significa svelarsi all’altro nella propria interezza, mostrare il proprio lato più autentico, vero, libero. Scoprire nuove prospettive in cui calarsi da soli per rinascere coppia.

IN GRUPPO

L’arricchimento personale nasce nella diversità, di visioni, di tempi, di bisogni. La crescita passa attraverso la capacità di rispettare l’altro, trovando la mediazione, in nome del benessere. Viaggiare in gruppo diventa così l’occasione per comprendere i propri compagni nel profondo, dare spazio alle esigenze di ciascuno, promuovere la condivisione come momento per avvicinarsi. Il cammino diviso con l’amico, da prova, diventa così unione, intesa, intimità.